Il fondo Schott alla Biblioteca Augusta di Perugia

 

 

Rassegna stampa

 

Carlo Pulsoni, Rolf Schott l’amico poeta – L’Osservatore Romano – 26 Giugno 2013

Mit seltener Noblesse. Wie eine Bücher-Schenkung Perugia ein Stück näher bringt – «Schwabisches Tagblatt» – 15 luglio 2009 

Giugno

La città di Perugia ringrazia gli eredi di Rolf Schott 

All’Augusta il “tesoro” del Fondo Rolf Schott – «La nazione» – 8 aprile 2009 – p. 23

Biblioteca europea in dono all’Augusta – «Il Giornale dell’Umbria» – 7 aprile 2009 – p. 28

Il prezioso dono di Rolf Schott – «Corriere dell’umbria» – 5 aprile 2009 – p. 47

Carlo Pulsoni, Tesori del Fondo Schott nella Biblioteca comunale Augusta di Perugia, in Le fusa del gatto. Libri, librai e molto altro, Pienza 2012, pp. 195-99

Rolf Schott e Karoly Kerényi: un sodalizio intellettuale tra le pagine dell’archivio nella Biblioteca Augusta, Angela Arsena, 19/04/2014

 

Foto di Karoly Kérenyi eseguita da Rolf Schott nella terrazza della sua casa romana. È l’anno 1948. Lo storico delle religioni e sua moglie Magdi hanno coltivato duraturi legami d’amicizia con la famiglia Schott.

Monika Mann, figlia di Thomas Mann., soggiornò a lungo a Capri nella storica Villa Monacone. La dedica è a Margit Schott moglie di Rolf.  

Una lettera di Monika Mann (gennaio 1962) che sembra scritta sull’”onda” d’impressioni musicali (“wiedermal  La Mer laufen lassen”). E poi un’ipotesi: i grandi protagonisti della storia musicale europea (Wagner, Debussy, Strauss…) avrebbero potuto giocare un ruolo diverso e cambiare così tutto il corso delle vicende di quell’arte?  

Thomas Mann si prepara a ritornare in Europa nella primavera seguente (la lettera è del dicembre 1946). Non sembra intenzionato però a rivedere la Germania. Infatti, dichiara, ha ragione l’amico Schott a volersi tener lontano dagli stravolgimenti della patria, mettendo al riparo quanto di più prezioso e vitale serbiamo in noi stessi.