eventi · Interventi · Letture

Genealogie novecentesche. Tendenze dalla poesia degli anni 2000

Organizzato dalla Società Italiana di Filologia Romanza Sifr-scuola e dalla Fondazione Primoli

La poesia italiana attraversa un momento di notevole vivacità. Eppure non è facile individuarvi delle tendenze unitarie, per via di un crescente attraversamento dei confini tra un genere e l’altro, tra una forma e l’altra. Proprio questa crescente vitalità e, al tempo stesso, questa fisionomia sfuggente alle consuete categorie (anche in accordo con nuovi modelli letterari, in particolare statunitensi e francesi), rende particolarmente degno d’attenzione il panorama dei numerosi poeti letterariamente nati nei primi anni Duemila e oggi operanti a Roma, ben rappresentativi non solo della qualità ma anche della multiformità delle scritture poetiche di ambito italiano. Per questa ragione sembra utile proporre tali scritture ad un pubblico che, quando anche di intendenti, resta tuttavia lontano dalla poesia contemporanea, e in particolare dalle sue direzioni più recenti. Poiché decisivi restano i nodi con la tradizione, e anzi con la somma di tradizioni novecentesche, è sembrato opportuno proporre lezioni sugli autori del Novecento, cruciali e tuttora esemplari, oltreché centrali nei programmi scolastici, seguite da incontri con poeti contemporanei, trascelti e raggruppati di volta in volta sulla base di tratti comuni, quanto a visione del mondo, stile, legame con la tradizione novecentesca.

La prospettiva del ciclo Genealogie novecentesche. Tendenze dalla poesia degli anni 2000 è dunque duplice: da un lato interessa presentare e discutere criticamente il lavoro delle nuove generazioni poetiche, d’altra parte si vuole coinvolgere nella lettura del testo poetico contemporaneo il pubblico della Scuola Superiore, insegnanti e studenti, mostrando di quel testo le capacità linguistiche, retoriche, performative, oltre che le sue relazioni con la tradizione poetica. Gli incontri proposti attraverseranno le varie dimensioni dell’opera: le sue movenze ancora soggettive, le tangenze e le sovrapposizioni fra espressione poetica e posizionamento critico dell’autore, la dialogicità, la conversione in testimonianza e racconto, fino alla cronaca del quotidiano, passando per il carattere quasi evenemenziale d’un gesto di parola.

Programma Genealogie Novecentesche

Please follow and like us: